Dobbiaco Lienz 17/08/2008

DOBBIACO-LIENZ…EDIZIONE 2008

17 agosto, ore 7.00 davanti a casa di Cencio.

Ci siamo qui ritrovati per ripetere l’esperienza dell’anno precedente che ci aveva portati ad intraprendere il noto percorso per ciclisti lungo circa 47Km.

Siamo arrivati alla stazione di San Candido alle 9.10 e siamo partiti di gran carriera con le nostre biciclette.

Il tempo ci ha graziati e siamo riusciti a passare una bella giornata nonostante il vento.

La prima tappa è stata come l’anno scorso il parco giochi dove ci siamo un po’ sgranchiti le gambe e dove i bambini si sono brevemente divertiti sugli scivoli.

In seguito abbiamo ripreso il percorso.. ognuno per proprio conto o in piccoli gruppi ha potuto assaporare la fresca brezza sul viso e godere del senso di libertà dato dalle due ruote che scorrono veloci sull’asfalto.

Ci siamo ritrovati tutti davanti ad un punto di ristoro e i primi arrivati vantavano un anticipo di un quarto d’ora sugli ultimi.

Quindi dopo aver ricompattato il gruppo siamo andati tutti a rifocillarci con wienerschintzel mit pommes und Mixed Grill (cotolette con patatine e grigliata mista).

Skaricchio come al solito, per non smentire la sua fama di “secer”, si è mangiato 3 cotolette avanzate!

Dopo il conto, il caffé e le foto di gruppo abbiamo terminato l’ultima parte del tracciato, contemplando ancora una volta il magnifico paesaggio verdeggiante e una volta giunti a destinazione abbiamo deciso di fare una puntatina nel centro di Lienz.

Detto fatto.  Il centro era affollatissimo e dopo aver parcheggiato i nostri mezzi abbiamo preso un gelato.

Dopodichè il treno ci attendeva e così siamo andati a fare i biglietti, caricare le biciclette sul vagone e ad accomodarci per la volta di San Candido.

Sui finestrini minuscole gocce di pioggia ci hanno fatto pensare a quanto siamo stati fortunati..

Ed è stato proprio così, perché quando siamo scesi dal treno aveva già smesso di piovere!

Solita sosta nel personale ristorante di emergenza dove abbiamo abusato delle scorte di Cencio e poi ritorno a Faverga per gli ultimi saluti del giorno…

Non si può che concludere dicendo che la giornata è stata molto divertente ed è stata inoltre un’ottima occasione per ritrovarsi tutti insieme tra una pedalata e l’altra.

Giulia

Immagini collegate: